[Home] [Associazione] [Sommario] [Dove siamo]

 

                                    

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per studio biblico
METODOLOGIA BIBLICA

Per un corretto modo di approccio al discernimento critico, qui di seguito, riportiamo una sintesi dei criteri metodologici seguiti nei lavori del Diacono Lorenzo Ventrudo
 

CLASSIFICAZIONE EVENTI FINALI (TEOLOGICO-CRONOLOGICI)

[Cfr. Stralcio da Lorenzo Ventrudo, Escatologia, Fine dei tempi e delle fini,

Fede & Cultura, Verona 2012, CD Tavole sinottiche; Contro il neo-millenarismo cfr. pp. 126-151].

Sulla cronologia degli eventi finali della storia, riportiamo qui di seguito la classificazione

proposta da S. Agostino integrandola opportunamente anche secondo nostri contributi:

1. Elia Tesbite

2. La fede dei Giudei

3. L'Anticristo persecutore

4. Cristo che giudicherà

5. La risurrezione dei morti

6. La separazione dei buoni dai cattivi

7. La conflagrazione e rinnovazione del mondo.

Offrendo un nostro contributo, proponiamo il seguente schema:

(N.B.: in corsivo sono inserite le nostre varianti aggiuntive, da ritenersi

inclusive nello schema cattolico, tradizionale, degli eventi finali)

  1. Prima venuta, visibile, di Gesù = incarnazione; compimento della sua missione/morte-

    Risurrezione.

  2. Ascensione=inaugurazione del Regno del Messia [Mt 28,18; Mc 14,62; 16,19; 1Pt 3,22; Eb

    12,2; Ap 12,10; e parall.; CCC nn. 663-664.669]; inizio dell’escatologia intermedia.

  3. Incatenamento di Satana = inizio millennio = anno 0 di prigionia forzata (Ap 20,1-3).
  4. Prima Pentecoste/nascita della Chiesa e sua missione evangelizzatrice.
  5. "Tempo - di durata imprecisata - dello Spirito e della testimonianza, ma anche un tempo

    ancora segnato dalla "necessità" (1Cor 7,26) e dalla prova del male, che non risparmia la

    Chiesa e inaugura i combattimenti degli ultimi tempi. Ѐ un tempo di attesa e vigilanza"

    (CCC n. 672). Tempo della Chiesa (Popolo Cristiano/Pellegrino, costituito

    Gerarchicamente: LG Capp. I-VIII; CDC 204; CCC n. 782.

  6. Inizio dei tempi penultimi: apostasia (CCC nn. 675-676; 2Ts 2,3; Fatima); (Tempo di

    Grazia/2^Pentecoste (Is 32,15-20)-rievangelizazione/I due Testimoni); in questo contesto, Satana è "sciolto dalle catene" (Ap 20,7= fine millennio satanico) - crescente attività diabolica.

  7. Eliminazione degli ostacoli che impediscono la manifestazione dell’Anticristo (CCC

    n. 673; 2Ts 2,3-12); scatenamento di Satana (Ap 20,7-8); uccisione del Vicario di

    Cristo/autoproclamazione quale "dio" dell’Anticristo nel 3° Tempio, ricostruito, di

    Gerusalemme. [Sull’ipotesi dell’uccisione del Vicario di Cristo, si veda lo studio affrontato

    nel nostro lavoro, citato, e Fatima profezia aperta); in particolare noi seguiamo l’ipotesi

    di S. Tommaso d’Aquino. Per ciò che attiene la Ricostruzione del 3° Tempio in

    Gerusalemme, i sostenitori sono:

    a) la nostra ipotesi interpretativa di Tb 14,4-7;

    b) l’esegesi unanime dei commentatori di Ez 39,14 in cui si descrive l’esercizio cultuale

    del sacrificio perenne, di purificazione, che deve precedere la sepoltura dei cadaveri

    dell’ultimo combattimento escatologico contro Gog, cosa che potrà essere possibile

    solo con l’esistenza del ricostruito 3° Tempio;

    c) Ap 11,1-2: esistenza storica del Tempio (3° Ricostruito!) durante il ministero dei due

    Testimoni ;

    d) Ippolito, S. Cirillo, Sulpicio Severo, Beda, Haymo, Adson, A. Arrighini, J. Dupont,

    Suarez, H. Lindsey-C.C. Carlson, R. Pache ed altri].

     

  8. Grande Tribolazione, finale, irripetibile (CCC nn. 675-677/Editio major; n. 2642/Editio

    Minor; essa è preminentemente categoria teologica riferibile ad un contesto anticristologico, specifico e determinato, riguardante l’escatologia finale). Abolizione sacrificio della S. Messa da parte dell’Anticristo: a) limitandola sia nel suo esercizio cultuale, mediante la persecuzione Dn 9,27: Sant’Ippolito, San Girolamo, Teodoreto, Malvenda, ed altri; Concilio di Trento, Sessioni del 6.8.1547 e del 10.12.1551: l’Anticristo proibirà la celebrazione pubblica del sacrificio cristiano; b) sia rendendola inefficace imponendo la dottrina protestante che ritiene solo simbolica la presenza eucaristica del Cristo. Scisma. Pietro II ultimo Papa. Conversione di Israele. Rapimento della Chiesa: 1Ts 4,17; Mt 24,31.37-41: S. Cirillo di Gerusalemme, Panorama escatologico del canonico Stefano Chabauty, approvato da San Pio X. Armaghedon: fine ingloriosa dell’Anticristo e di tutte le guerre.

  9. Seconda e definitiva venuta di Cristo visibile a tutti, = Ritorno visibile di Cristo nella gloria (Ap 1,7; inesistenza biblica di qualsiasi riferimento ad altra venuta intermedia del Signore: Eb 9,28; Ap 1,11; CCC nn. 674-677; sull’eresia del neo-millenarismo cattolico, vedasi ns. Tavola n. 45 bis, sinottico speculare dell’a-minellarismo cattolico confrontato con i millenarismi non cattolici) / Distruzione definitiva, in un unico evento, di Satana, del suo Vicario-Anticristo, del Falso Profeta e del loro regno malvagio (Ap 19,19-20; 20,10); N.B.: In Mt 24,21.29-30 è detto chiaramente che il Signore ritornerà "subito dopo [ovvero, secondo il rafforzativo dei due avverbi di tempo, che ne precisano ulteriormente l’azione conseguente: immediatamente, prontamente, senza indugio, all’improvviso, in tempo brevissimo - repentinamente (J. Ratzinger)/molto presto-rapido] la tribolazione di quei giorni" - che sarà ineguagliata ed ultima, causata dall’Anticristo tutti - "vedranno il Figlio dell’uomo venire sopra le nubi del cielo con grande potenza e gloria"; Mt 26,64; Zc 12.10-12; Ap 1,7; Dn 7,13-14). 1Ts 5,2-3: il giorno del Signore verrà quando si dirà "Pace e sicurezza". Con la parusia il regno di Dio giungerà a perfezione (GS 39,45). N.B. La preparazione bellica di Armaghedon avverrebbe in 45 giorni, nel contesto della Grande Tribolazione (integrazione del vuoto profetico o apofatismo profetico o profetismo apofatico di cui Mt 24,29 +. La durata di questa ultima Conflagrazione mondiale, che inizierà dal 1291° giorno, finirebbe al 1335° giorno (Dn 12,12), ovvero: 1335-1290 = 45 giorni).

10. Risurrezione finale: "è intimamente associata alla Parusia di Cristo" (CCC n. 1001) e

detta Parusia è anch’essa intimamente associata alla Grande Tribolazione/Ultima Pasqua,

scatenata dall’Anticristo: CCC nn. 675-677; GS n. 39. Nel contesto della manifestazione

del Trionfo di Cristo, c’è anche la manifestazione del Trionfo del Cuore Immacolato di

Maria, in conformità al suo eccellentissimo ruolo femminile/materno di Corredentrice

Divina in seno all’unica SS. Trinità. Io sono colei che sono. Ora e sempre sono nel trono

della Trinità divina. Maria è Divina! (Cfr. Pr 8,22+; Vergine della Rivelazione, Roma

1947).

11. Giudizio universale: "avverrà al momento del ritorno glorioso di Cristo" (Mt 25,31-33;

CCC n. 1040).

12. Cieli nuovi e terra nuova (cosmo trasformato): CCC nn. 1042.1047. Fine dei tempi e delle

fini. Dio presente tutto in tutti – nella Gerusalemme Celeste - (1Cor 15,28). Gv 19,30:

Compimento della Missione salvifica di Gesù: E dopo aver ricevuto l’aceto, Gesù disse: "Tutto è compiuto" E, chinato il capo, spirò. Compimento ed esodo dalla Soria.