[Home] [Associazione] [Sommario] [Dove siamo]

 

                                    

 

 

 

 

 

 

 

 

Risultati immagini per studio biblico
METODOLOGIA BIBLICA

Per un corretto modo di approccio al discernimento critico, qui di seguito, riportiamo una sintesi dei criteri metodologici seguiti nei lavori del Diacono Lorenzo Ventrudo
 

 

 

 

PROGRAMMA MENSILE A.M.E

 

 

CONTATTI:

E.mail
 renzo.ventrudo@libero.it
 
 Cell. 347 9136018
 

 

IENA RIDENS

 

Discernimento critico sull’operato dell’attuale Pontificato.

Cosa che Bergoglio non è (Identikit apofatico):

 

  • Non è l’Anticristo, che è sempre un Laico! È un assurdo teologico ritenere che l’Anticristo possa essere un ecclesiastico né tanto meno un Papa!
  • Non è l’Antipapa perché lui è stato eletto in un Conclave comunque ritenuto legittimo. Infatti, secondo la teologia della Scolastica, del post-Tridentino e del post-Vaticano I, l’accettazione pacifica di un Papa da parte di tutta la Chiesa docente e discente è il segno e l’effetto infallibile di una elezione e di un pontificato validi (Don Curzio Nitoglia, cit. ivi p. 8). Pertanto l’identikit di Bergoglio può essere configurato sia come formalmente eretico, sia come colpevolmente responsabile, negligente, nel contribuire alla diffusione, confusione dottrinale e morale nel Popolo di Dio non intervenendo tempestivamente e adeguatamente per ristabilire il rispetto della sana dottrina cattolica inficiata da relativismo della verità, da varie e notevoli derive dottrinali, ecclesiologiche, liturgiche ed ecc. In definitiva, Bergoglio è il Precursore e introduttore del Falso Profeta al Vertice della Chiesa, l’Anti Giovanni Battista, l’Apostata. Il suo ruolo, pertanto, prefigura e anticipa e introduce proletticamente la comparsa storica del veniente Falso Profeta. Insomma, è Colui che ha il compito satanico, di predisporre un popolo ben disposto… all’accoglienza del Falso Principe della Pace, del Falso Messia, del Falso Salvatore del Mondo: l’Anticristo! Bergoglio si sta macchiando di perniciosa eresia materiale, favorendo la diffusione della stessa senza che, doverosamente, intervenga per rettificare le derive anti-cristologiche. Poiché lui è diabolicamente scaltro, non si espone mai personalmente al rischio di incorrere in censure di vario genere, ma si serve degli avamposti degli uomini perduti come lui. Sa bene di trovarsi tra l’incudine e il martello: se risponde confermando la dottrina del Vero Magistero della Chiesa, si espone alla reazione dei Modernisti che potrebbero disconoscerlo come porta bandiera del rinnovamento eretico e considerarlo come Traditore. Stessa sorte potrebbe subire se ritardasse e/o inducesse sull’impegno rivoluzionario della modernizzazione cattolica. Se confermasse il rinnovamento dottrinale palesemente contrario a quello della Tradizione, anche se non conclamato, si esporrebbe al rischio della defenestrazione. Insomma: Papa Bergoglio ha deciso di non decidere … alla maniera di Pilato! Essendo diabolicamente Maestro di Ambiguità, intensionalmente nebuloso, lo si può intrappolare solo attraverso osservazioni provate del suo comportamento delittuoso, spesso pubblico, criminoso, di stampo massonico: Contra factum argumentum non valet! Insomma, è davvero problematica la soluzione che vorrebbe mettere sotto accusa Bergoglio di probabile eresia. Non esiste una maggioranza di legittima autorità che potrebbe iniziare la procedura di deposizione dell'attuale Pontefice con l'accusa di eresia in senso formale.  Inoltre, cosa ancora più grave, è che il popolo cattolico è affetto da spaventosa ignoranza religiosa. Ricordiamo il famoso aneddoto riguardo a Piero Capponi. che all'arrivo di Carlo VIII (invasione dell’Italia del 1494) e del suo esercito a Firenze, i fiorentini erano disposti a ricompensare Carlo con una grande somma di denaro per il suo sostegno, ma non vi era accordo sull'entità. Di conseguenza Carlo presentò un ultimatum alla Signoria e, ricevutone un rifiuto, minacciò dicendo: allora noi suoneremo le nostre trombe. A questa minaccia rispose deciso Capponi: e noi faremo suonare le nostre campane, manifestando l'intenzione della città di resistere. Purtroppo, dobbiamo amaramente costatare che con un esercito maggioritario servilista, di cosiddetti cattolici/cristiani anagrafici, accecati nel discernimento dei segni del nostro tempo perché ammanettati da Satana, non è realisticamente possibile insorgere per difendere la sana dottrina cattolica. In definitiva, si può affermare che in realtà Bergoglio sta eseguendo, suo malgrado, la volontà permissiva del Signore. La storia degli uomini e la Storia della salvezza, sono saldamente nelle mani del Signore che, infatti, è il Signore dei signori e Re dei re (Ap 17,14).
  • Non è il Falso Profeta di Ap 13, 11-17: la Bestia che sale dalla terra. L’unità diabolica tra il Falso Profeta e l’Anticristo è duratura, binomio inscindibile e indissolubile! Infatti, tutti e due sono accumunati nello stesso inglorioso destino di perdizione eterna: Ap 20,10. Attualmente il Vescovo vestito di Bianco (il Papa Regnante Bergoglio) sta operando storicamente non secondo il criterio dell’impegno dissolutore finale (soluzione finale!) del Cristianesimo in Tandem con l’Anticristo non ancora manifestatosi ufficialmente. Infatti, data l’età avanzata di Bergoglio è da escludere la duratura Alleanza tra il potere dell’Anticristo con il suo Falso Profeta (Alleanza diabolica permanente tra il Trono/Regno dell’Anticristo-Vicario di Satana sulla Terra e l’Altare/Falsa Chiesa del Falso Profeta).
  • Secondo Antonio Socci, papa Bergoglio sta seguendo pedissequamente l’agenda politica di Obama/Onu: ambientalismo catastrofista (con l’inquinamento e il riscaldamento globale che sostituiscono le nozioni di peccato e di peccato originale), immigrazionismo ideologico (come nuovo comandamento), abbraccio con l’Islam ed ecumenismo filo-protestante, appannamento della dottrina e attacco ai sacramenti, abbandono dei principi non negoziabili e un’apertura "misericordiosa" ai nuovi costumi sessuali e alle nuove unioni … - è stato detto (dal giornalista irlandese John Waters) che – papa Francesco - è considerato dai Media – utile alla loro agenda. E che – egli – si è mostrato disponibile a diventare uno strumento dei nemici della Chiesa.
  • Il suo programma politico-religioso consiste nell’aprire processi per cambiare la Chiesa cattolica dall’interno, omologandola alle comunità protestanti e scendendo a patti e a compromessi con le lobby massoniche del Nuovo Ordine Mondiale.

  • In definitiva, il ruolo attuale del Pontefice regnante sembra essere solo quello di essere il Gregario dell’Anticristo, o meglio il Precursore del Falso Profeta, l’Anti Giovanni Battista, l’Apostata. Insomma, Colui che ha il compito satanico, attraverso il diveniente Falso Profeta, di predisporre un popolo "ben disposto"… all’accoglienza del Falso Principe della Pace, del Falso Messia, del Falso Salvatore del Mondo: l’Anticristo! Insomma il Falso Profeta farà la sua comparsa storica nella circostanza storico/politica per favorire l’ascesa mondiale dell’Anticristo!
  • A prescindere di chi cronologicamente lascerà questo mondo se Benedetto XVI o Bergoglio-Vescovo di Roma, entreremo comunque nel pieno nell’ora delle tenebre! Tuttavia, sembra del tutto possibile ipotizzare che avvenga prima la dipartita del Papa Emerito. In caso contrario e comunque, è prevedibile l’irreversibile processo di affermazione storica del Regno dell’accoppiata tra il Falso Profeta, diveniente, coll’Anticristo in persona, di certo già nato, ma non ancora manifestatosi; lo sarà nel contesto di precisi eventi storici, come il reale rischio di una Terza Guerra Mondiale. Allora, solo lui, abilmente, saprà disinnescare la mina vagante, per accreditarsi il titolo di Salvatore della pericolosa ed esplosiva situazione. Intanto, in tale contesto, sarà sancita l’Alleanza tra l’Altare/Falso Profeta e il Trono/Anticristo ormai già affermatosi politicamente. L’accelerazione storica degli eventi diabolici, potrebbe realizzarsi nel contesto di concomitanti altri eventi, come la realizzazione dei dieci segreti di Medjugorje.

Insomma, il Vescovo vestito di Bianco/Vescovo di Roma è l’attuale Papa Regnante: Bergoglio! Infatti, lui stesso, con intuizione profetica e con carisma profetico temporaneo, si è autodefinito come tale nel centenario delle Apparizioni di Fatima, il 12 maggio 2017 identificandosi con quel protagonista della profezia che i pastorelli scorsero "come si vedono le persone in uno specchio".

  • In prospettiva escatologica, avremo la Falsa Chiesa dell’Anticristo e la Vera Chiesa costituita dai veri credenti, il piccolo resto perseguitato, fedelissimi a Cristo e al suo Magistero di sempre, ininterrotto, unico, irriformabile e definitivo della Chiesa, significati dalla presenza sotto la croce di Maria e di Giovanni, la Comunità dei Redenti, conosciuta solo dal Signore! Compito precipuo dei veri cristiani è il compimento delle opere di misericordia spirituale perché ne va di mezzo la salvezza delle anime  e non il benessere psicofisico ed emotivo delle persone:

a) smascherare gli anticristi, sapere confutare gli errori degli eretici, salvo loro ostilità invincibile, per coscienza erronea invincibile, ontologicamente incapace di agire secondo il retto dettato della sua coscienza, alla salvaguardia della vita privata e alla giusta libertà anche in campo religioso (Gaudium et Spes 26; 16; 43; 22; 87: Lumen Gentium 16).

b) ricondurre gli erranti alle verità di fede (Gc 5,19-20). Ovviamente premettendo sempre il tutto secondo la verità nella carità ( C.E.I., Efesini 4,15).