[Home] [Commenti] [Sommario] [Dove siamo]

 

                                    

 

 

IL SANGUE DI S. GENNARO SCIOLTO A METÀ
 

 

 


PREMESSA

Carissimi, mi è stato chiesto un commento al noto fenomeno del recente (21.3.2015) scioglimento a metà del sangue di S. Gennaro contenuto nell'apposita teca.

A dare l’annuncio è stato il cardinale Sepe dopo che il Pontefice aveva preso la teca nelle sue mani. “Il sangue si è sciolto a metà”, ha detto Sepe. È la prima volta che accade nelle mani di un Pontefice. “Il vescovo ha detto che il sangue è sciolto a metà: si vede che il santo ci vuole bene a metà, dobbiamo convertirci un po’ tutti perché ci voglia più bene”, ha detto Bergoglio, commentando in Duomo la ripetizione del “miracolo” di San Gennaro (fonte cit.).

In ubbidienza a Papa Francesco, anche noi mi accingo a fare un commento precisivo a quello del Papa. Infatti è proprio lui che ci ha esortati a contribuire al discernimento dei segni del nostro tempo:

Richiamandosi a Papa Paolo VI, Papa Francesco esorta “tutte le comunità ad avere una sempre vigile capacità di studiare i segni dei tempi” [Cfr. Esortazione Apostolica, Evangelii gaudium, 2013, nn. 50-51] e questo sicuramente in continuità col precedente Magistero [Cfr. Discernimento dei segni dei tempi: vasta produzione magisteriale - (Appelli: Paolo VI 1976, GS 54.11; PO 9; UR 4)].

MIO COMMENTO:

1. Il sangue dei martiri è seme di cristiani (Tertulliano). Il sangue è sacramento di comunione. L'unità del sangue, ovvero la comunione dei cristiani (cattolici), come fenomeno fisiologico, è stato infranto e/o suddiviso in due elementi: una metà solida e l'altra metà liquefatta.
2. Il sangue, nella sua interezza fenomenologica, rappresenta l'Unità della Chiesa. Infatti secondo Gv 19,34 molti Padri nel sangue sgorgato dal fianco di Gesù, squarciato dalla lancia del soldato, insieme all’acqua, simbolo del Battesimo/dono dello Spirito, è il segno della Chiesa
3. La suddivisione in due stati significa la frattura/suddivisione in seno alla Chiesa causata dallo Scisma, tra Modernismo e Tradizione, ora latente ma che deve essere necessariamente manifesto.


In particolare:

a) la metà del sangue non liquefatta,rappresenta la Vera Chiesa costituita dai veri cristiani che seguono fedelmente il Magistero di sempre, ininterrotto, irreformabile e definitivo della Chiesa. Essi sono quelli che seguono l'ermeneutica della continuità nello sviluppo del Concilio Vaticano II (Papa Benedetto XVI).

b) la metà del sangue liquefatta, rappresenta la Falsa Chiesa, apostata e modernista, costituita dai falsi cristiani che hanno rinnegato il Magistero di sempre, irreformabile e definitivo della Chiesa. Essi seguono i falsi maestri, falsi profeti del nostro tempo, fautori dell'ermeneutica della discontinuità e della rottura con la Tradizione attraverso una falsa interpretazione dei Documenti del Concilio Vaticano II. Ovvero, seguono il modernismo [Cfr. Medjugorje: messaggio del 25.5.2010 e 25.3.2015 = piani malvagi di satana] - (Cfr. APPENDICE).

Tutti insieme, questi eretici ed apostati, stanno confluendo nel popolo dell'Anticristo, prossimo a manifestarsi in seguito alla riduzione progressiva dell'ostacolo impediente alla sua manifestazione (2Ts 2,6-7), contestualmente ad altri eventi della fine.

Pertanto,

Da taluni studiosi, è ipotizzata la possibilità che l’inizio della realizzazione dei dieci segreti di Medjugorje, potrebbe coincidere con degli eventi storici prossimi ad accadere (2015-2017) e consistenti in:

1) V Centenario della nascita del Protestantesimo.
2) V Centenario di S. Teresa d’Avila (1515-1582) inauguratrice della Controriforma ovvero, della risposta di conversione al superamento dell’apostasia protestante. Secondo la teologia della storia , oggi a livello planetario è riprodotto quel combattimento/rinnovamento nella continuità della Tradizione cattolica, causato dallo spaventoso scisma protestante.
3) III Centenario della nascita della Massoneria moderna.
4) I Centenario della Rivoluzione Bolscevica.
5) I Centenario dell’Apparizione della Madonna a Fatima.
6) Scadenza del secolo concesso a Satana di tentare di distruggere la Chiesa di Cristo.
7) Accelerazione dei tempi della fine dei tempi e delle fini (Riduzione dell’azione progressiva impediente la manifestazione dell’Anticristo:
a) Dimissione di Papa Benedetto XV.
b) Introduzione di Papa Francesco.
c) Cessazione delle Apparizioni pubbliche di Medjugorje (2 Maggio 1982: Sono venuta a chiamare il mondo alla conversione per l'ultima volta. In seguito non apparirò più sulla terra: queste sono le mie ultime apparizioni). Con la cessazione delle sue Apparizioni la Madonna smette, pubblicamente, di sostenere la funzione della Chiesa, in particolare nel ravvivare la fede e la speranza nel Trionfo di Cristo e del suo Cuore Immacolato, perché alla Chiesa, in grave crisi planetaria di fede e conseguente inadeguatezze rievangelizzatrici, Supplet Maria – essendo - Mater Ecclesiae!


Segue approfondimento